Arieggiatore Manuale

Per prima cosa, inizieremo chiarendo che uno Arieggiatore a mano è quell’attrezzo da giardino che viene utilizzato per scarificare un’area delimitata dove c’è l’erba naturale.

Questo strumento non ha alcun tipo di motore elettrico o a scoppio, ma utilizza la forza esercitata dall’uomo, in questo caso da solo, per svolgere la sua funzione. Pertanto, non danneggia o inquina l’ambiente e aiuta anche a mantenere la forma fisica.

Ecco alcune domande che gli utenti di questo tipo di attrezzi possono avere. Che tipo di coltivatore a mano è meglio per il mio giardino? Compro un coltivatore a mano con spuntoni o denti, è consigliato un coltivatore a mano con ruote laterali o è meglio una testa a rullo?

A queste e ad altre domande sui arieggiatore manuale cercheremo di rispondere qui di seguito.

4 migliori arieggiatori manuali

Finora abbiamo visto, almeno approssimativamente, come il mondo della cura del prato sia complicato. Ma bisogna anche conoscere gli strumenti necessari per svolgere correttamente il lavoro. Di seguito vi presentiamo i migliori modelli di scarificatori da prato portatili in termini di qualità e prezzo.

 1 – Gardena combisystem

Miniaeratore su ruote GARDENA combisystem: Scarificatore manuale per eliminare muschio, erbacce ed erba infeltrita, con ruote robuste (3395-20)

66,90 € - PAGA 61,00 € ( 9% DE AHORRO)

Per curare l'erba: Lo scarificatore penetra di millimetri nell'erba eliminando il muschio e l'erba infeltrita

Per lavorare senza eccessivo sforzo: Lo scarificatore dispone di robuste ruote con profilo speciale per facilitare il lavoro

Sistema ad innesto: L'attrezzo da giardino è adatto a tutti i manici GARDENA combisystem

Protezione dalla corrosione: Il miniaeratore GARDENA è rivestito in Duroplast e ha denti in acciaio per molle

Miniaeratore su ruote GARDENA combisystem: Scarificatore manuale per eliminare muschio, erbacce ed erba infeltrita, con ruote robuste (3395-20)
vedi L'affare di oggi

Si tratta di un arieggiatore manuale con ruote combisystem con larghezza di 32 cm e ruote su entrambi i lati per facilitare la lavorazione del terreno.

L’arieggiatore manuale Gardena vi aiuterà a rimuovere erbacce, paglia, feltro, muschio ed erba dal vostro prato. Il sistema combisystem a scarificatore Gardena è perfetto per la pulizia, la cura e la manutenzione di una piccola area di prato.

Inoltre è compatibile con tutti i manici Gardena.

Pros
  • Si estende su una superficie di 32 cm
  • In acciaio inossidabile
  • Compatibile con tutti i manici Gardena
Cons
  • Non adatto a superfici di prato superiori a 100 m²
  • Non è un antiossidante

2 – Greenkey 700 Home And Garden

Greenkey Garden and Home Ltd, Arieggiatore rotante da giardino, 30 cm

L’ampia larghezza di 300 mm (12") copre l’area del vostro prato in modo veloce e semplice

Trenta punte di 45 mm (2") forniscono un’aerazione profonda e uniforme

Un modo rapido ed efficiente per mantenere aerato il vostro prato

Aiuta il prato a respirare, favorendo una profonda crescita delle radici e un prato verde e rigoglioso

Greenkey Garden and Home Ltd, Arieggiatore rotante da giardino, 30 cm
vedi L'affare di oggi

Questo modello è un arieggiatore arieggiatore con 30 picchi di 45 mm con una larghezza di 30 cm. Questo vi garantisce di coprire una buona quantità di terreno quando arieggiate e/o scarificate nella stagione ideale (primavera e autunno).

L’intera testa ha la forma di un rullo da cui sporgono le punte.

Uno strumento che all’inizio può sembrare ingombrante, ma in realtà è molto semplice da usare e pratico.

Quando lo si utilizza, si raccomanda che il terreno sia morbido. Altrimenti il peso del rullo non può essere sufficiente a spingere le punte nel pavimento. Per rendere il terreno morbido, è necessario innaffiarlo prima di utilizzarlo e attendere che sia sufficientemente inzuppato.

Tenete presente che per la sua forma e i suoi 30 chiodi è uno strumento pericoloso da tenere lontano dai bambini.

Pros
  • Copre una larghezza del terreno di 30 cm
  • La forma a rullo facilita il lavoro
  • Perfetto per piccole aree
Cons
  • Non protetto contro la corrosione

3 – Bellota 3080

BELLOTA 3080 - Escarificador con Ruedas

34,99 €

Testa in acciaio speciale

Vernici e rivestimenti antiossidanti

BELLOTA 3080 - Escarificador con Ruedas
vedi L'affare di oggi

Si tratta dell’arieggiatore manuale Bellota con ruote e testa in acciaio speciale. Questo modello permette di coprire circa 52 cm di larghezza quando lo si lavora sia per scarificarlo in autunno (preparandolo ad una ripresa vegetativa) che in primavera (quando si pulisce eliminando muschio ed erba morta).

La sua testa in acciaio speciale è protetta dalla corrosione e dalla ruggine.

Il marchio Bellota è da sempre noto per i suoi strumenti funzionali e durevoli. I materiali con cui sono realizzati e il loro design sono sempre sinonimo di qualità.

Pros
  • E’ antiossidante e anticorrosivo
  • Lavora un’estensione di 52 cm di terreno
  • Ruote laterali che facilitano il lavoro
Cons
  • Non consigliato per una superficie superiore a 100 m2

4 – Wolfpack 8280200

Rastrello Sarchiatore 32 denti in acciaio verniciato senza manico Papillon

14,67 €

Scarificatore per rastrello.

32 denti.

Manico non incluso.

Realizzato in acciaio.

Rastrello Sarchiatore 32 denti in acciaio verniciato senza manico Papillon
vedi L'affare di oggi

L’utensile da giardino Wolfpack 8280200 è un arieggiatore a 32 denti in acciaio.

È un buon strumento se si dispone di una piccola estensione del prato. Semplice e facile da usare, vi aiuterà a mantenere la vostra area di svago in condizioni ottimali, anche se non è utile, né raccomandato, per la riparazione profonda di un prato fortemente danneggiato.

Quando lo si utilizza, cercare di mantenere il terreno erboso abbastanza morbido da consentire l’inserimento delle lame. Si consiglia di non calpestare l’utensile se il terreno è duro perché si può piegare.

Pros
  • In acciaio
  • Ha 32 denti per lavorare la terra
Cons
  • Non adatto per grandi superfici a prato
  • Solo per mantenere il terreno

Perché acquistare un arieggiatore manuale?

Come per qualsiasi altra decisione, è normale avere dubbi sull’opportunità di optare per un arieggiatore manuale o elettrico. Ecco tre motivi, essenziali per decidere l’uno o l’altro, perché dimostrano i grandi vantaggi dello scarificatore manuale:

  • Non ha bisogno di elettricità o di un motore, ma ha semplicemente bisogno di forza umana e di una gestione precisa per svolgere correttamente il suo compito.
  • Occupa poco spazio fisico e può essere smontato (il che rende più facile l’immagazzinamento) quando viene conservato fino alla prossima volta in cui è necessario.
  • La sua manutenzione e la pulizia sono davvero convenienti e facili da eseguire, perché non avendo un motore elettrico o a benzina, ci si deve preoccupare di pulire le lame e le ruote solo se le ha dall’utensile.
#Label

A arieggiatore manuale o elettrico, qual è meglio?

Questo o il manuale è meglio di un ablatore elettrico?

In caso di dubbio, pensate che l’arieggiatore manuale sia utile se non si dispone di una superficie di prato superiore a 100 m2. In questo caso, l’attività che può essere svolta grazie all’arieggiatore manuale è più che sufficiente per pulirlo, curarlo e mantenerlo.

Si può considerare che più piccola è la superficie, meno erbacce ed erba morta si accumulano… e quindi più facile è la pulizia.

D’altra parte, se si utilizza una grande superficie di prato di 100 – 250 m², un arieggiatore elettrico sarebbe la scelta migliore. Questo perché l’accumulo di erbacce è maggiore, la porzione di terreno da coprire è anch’essa maggiore e tutto ciò richiede una maggiore attività lavorativa, che sarà molto facilitata dalla modalità elettrica dell’attrezzo.

Tuttavia, un arieggiatore manuale è più semplice ed economico di uno elettrico. Sia in termini di manutenzione che di costi di acquisto.

La pulizia dell’utensile manuale è molto più facile e costa meno soldi per l’acquisto e la manutenzione in seguito.

L’arieggiatore elettrico richiede una maggiore dedizione per pulirlo correttamente dopo l’uso. Inoltre, richiede una carica elettrica per funzionare in modo autonomo.

Come si usa lo arieggiatore manuale?

Quando si usano arieggiatori sia manuali che elettrici, puntarli sempre in una sola direzione senza ripetere la stessa zona, altrimenti si rischia di danneggiare il prato.

Inoltre, si consiglia di sollevare le lame durante la rotazione dell’utensile di lavoro. In questo modo non danneggiamo il prato dove giriamo.

In questo lavoro è necessario considerare il fatto che non si deve esercitare una forza eccessiva sull’utensile per evitare di danneggiare l’erba sana e non tagliare più di 2-3 cm sulla superficie.

miglior-arieggiatore-manuale

A questo proposito, l’arieggiatore a scoppio e l’arieggiatore elettrico permettono di eseguire il lavoro con una certa tranquillità, poiché lavora l’erba alla profondità segnata dalla macchina.

La scarificazione non deve essere effettuata ad una velocità superiore a 5-8 km/h, che equivale ad una persona che cammina a tutta velocità. Pertanto, non c’è bisogno di preoccuparsi di questo quando si lavora con l’arieggiatore a mano, in quanto non si supera questa velocità.

Il rastrello arieggiatore deve essere utilizzato per raccogliere i detriti in eccesso (erbacce, erba morta o feltro). In questo modo l’erba nuova e sana continua a crescere senza essere influenzata dalla presenza di elementi malsani.

Perché scarificare e arieggiare il prato?

Se avete un giardino con un prato, è consigliabile che consideriate il modo corretto di curarlo e mantenerlo. Per godersi il prato tutto l’anno con i propri cari vale la pena di mantenerlo in perfette condizioni.

Vi basteranno almeno due momenti occasionali all’anno per scarificare il vostro giardino in cambio di molti momenti con i vostri cari.

È quindi essenziale disporre di un arieggiatore arieggiatore per effettuare una corretta manutenzione del prato. Di conseguenza, è necessario sapere cos’è l’aerazione e cos’è la scarificazione.

Prati-richiesta-riquisiti-periodi-cura del prato

Per arieggiare correttamente il vostro prato, dovrete praticare dei fori nel terreno. Per perforazione si intende la realizzazione di piccole incisioni non più profonde di 10 cm, permettendo così una profonda e reale ossigenazione del terreno lavorato.

Una volta che i fori sono stati aerati, si deve continuare con il processo di scarificazione, che consiste nello scavare superficialmente il terreno, non più di 2-3 cm sulla superficie, al fine di rimuovere il feltro.

Il feltro, nel caso non lo sapeste, è un sottile strato di stucco che si forma sulla superficie del terreno dove ci sono resti di radici, foglie, erbacce, muschio ed erba morta. Tutto ciò impedisce il passaggio di acqua, fertilizzante e aria nel terreno, favorendo la comparsa di funghi da esso.

Bisogna tener conto del fatto che per scarificare la superficie del terreno è necessario che il prato non sia troppo alto. Non dovrebbe superare i 4 cm di altezza, perché? Il motivo è molto semplice, scarificare significa raggiungere la stessa superficie da cui emerge il prato per pulirlo accuratamente da tutto ciò che è indicato nel paragrafo precedente.

Conclusione

Come abbiamo visto, il compito di scarificare l’erba è complesso e completo. In realtà, non è qualcosa che si fa solo per passare il tempo, ma ci vuole dedizione e impegno.

Erba morta, erbacce, feltro, muschio ed erba (nuova e sana) convivono senza che tu te ne accorga. E per questo motivo, è necessario e conveniente eseguire almeno due scarificazioni all’anno (una in autunno e una in primavera) sul prato che si gode tutto l’anno.

Speriamo di avervi aiutato a scegliere lo scarificatore giusto per le vostre esigenze, almeno, tale decisione sarà presa sapendo di cosa avete veramente bisogno voi e il vostro prato.

error: Content is protected !!